Lughnasadh

lughnasadh

Lughnasadh, il tempo del raccolto.

Lughnasadh, 31 Luglio – 1 Agosto.

Lughnasadh, o Lammas, è il tempo del primo raccolto, quando le piante e della primavera seccano e lasciano cadere i loro frutti o i loro semi per il nostro consumo o per garantire i raccolti futuri. Dal punto di vista mistico anche il Dio perde la sua forza, mentre il Sole sorge ogni giorno più lontano a sud e le notti diventano sempre più lunghe. La Dea guarda con dolore e gioia il Dio che muore eppur continua a vivere in lei come figlio.

Lughnasadh, anche nota come Vigilia di Agosto, Festa del pane, o Casa del raccolto, non sempre era celebrata in questo giorno, originariamente coincideva con le prime mietiture. Quando l’estate volge al termine, i pagàni ne commemorano il calore e la generosità nel cibo che mangiamo. Ogni pasto è un atto di armonizzazione con la natura per ricordare che nell’universo nulla è permanente.

L’altare è agghindato coi frutti del primo raccolto, il grano, la frutta e i covoni di grano, rappresentano la tradizione di questo giorno. Inoltre, sull’altare tradizione vuole che si ponga del pane in una forma che raffiguri il Dio.
Tutti i riti di Lughnasadh miravano ad assicurare una stagione di frutti generosi e raccolto abbondante.
Si praticava la raccolta dei mirtilli a scopo divinatorio: se i mirtilli erano abbondanti si riteneva che il raccolto sarebbe stato più che sufficiente.
Un’antica usanza prevedeva che all’alba della vigilia di Lughnasadh si costruissero delle capanne coperte di fiori, dove gli innamorati trascorrevano la notte del 31 Luglio.


Lunaticamente, il tuo blog preferito su magia, esterismo, divinazione, tarocchi, minerali, spiritismo e artigianato!

Continua a leggere!

0